Pubblicata il 12/05/2014

A TU PER TU
Le istanze dell'teatro, le stanze dell'attore
(laboratorio teatrale)
La recitazione come un viaggio, alla scoperta di se stessi, degli altri, del visibile, dell'invisibile.

Il recitare non è finzione ma verità, non realtà ma verità. La tecnica dell'attore sarà importante se crea il presupposto della “canna vuota”, se fa passare il vero interiore. Ognuno di noi possiede verità che spesso non riesce a portar fuori, oppresso da pensieri mentali, da un corpo che nasconde, che una voce che non appartiene al nostro profondo ed il teatro diventa così finzione, vivendo di stereotipi. A TU PER TU (le istanze dell'attore, le stanze del teatro)...è un laboratorio dove  non si apprende come fingere ma come regalare verità. Un laboratorio per allievi che vorranno essere maestri di se stessi. Sarà viaggio - siamo costantemente in viaggio - un viaggio tra le stanze non-fisiche, non-luogo, dell'attore, per comprendere le istanze del teatro.        Il teatro è contenitore con tante troppe cose e, a seconda del punto di vista scelto per osservarlo o della sensibilità di ciascuno, assume mille valori. Per chi lo fa e per chi lo vede diventa a scelta: gioco, stimolo, crescita, evoluzione, strumento di potere, impegno sociale, mestiere, passatempo, ecc,ecc. Sono trent'anni (dal 1988) che il mio scopo non è quello di insegnarvi a recitare...bensì quello di fornirvi una chiave e di mostrarvi una serratura. Il teatro è una porta per accedere dentro voi stessi, dentro gli altri, dentro il mistero e la magia che ci circonda. Il teatro non è lo specchio o la fotocopia della vita reale; è un'altra vita, altra realtà. il teatro è molto molto molto più del teatro stesso. Possiamo fermarci a prendere dal teatro quello che ci appare              in superficie o scendere in profondità. Il mio teatro è per tutti coloro che vorranno andare oltre.
Le stanze dell'attore: la stanza del bambino, la stanza dell'ego, la stanza dei sentimenti, la stanza dell'ascolto, la stanza del silenzio, la stanza dell'altro, la stanza delle voci, la stanza dell'energie, la stanza delle azioni.
Un appuntamento settimanale, tre ore ad incontro. Da ottobre a giugno.
          
Ideatori e formatori:
ANTONIO CARUSO – attore, autore, regista. Trent'anni nella didattica teatrale (dal 1988). Un metodo di studio esportato nel mondo (al di là degli stessi ambiti teatrali.). Tanti giovani (oggi professionisti) avviati alla recitazione.

DONATELLA MARU' – attrice, docente di dizione e fonetica. Oltre venti anni di ricerche nello studio della voce. La sua esperienza spazia a tutto campo nei mestieri del teatro.

LUNEDI' 15 OTTOBRE – ORE 21.00
LEZIONE DI PRESENTAZIONE. INGRESSO LIBERO.
DELTA RHO Play